.
Annunci online

  LopinionediFabio [ Sito di opinioni politiche personali.. ]
         

Ricerca personalizzata

Per non dimenticare chi ha ordinato l'EDITTO BULGARO (Silvio Berlusconi) e chi l'ha eseguito (IL CDA RAI nominato da tutto il centrodestra): «Quest’uomo lo hanno ucciso: è stato un ostracismo. Non c’è spiegazione per questo modo di agire. Il “Fatto” resterà come esempio classico nella storia della tv pubblica. La Rai cancellandolo ha perso di stima. A Biagi hanno teso un tranello, e parlo come amico di Enzo ma anche come uomo che conosce la realtà. La verità è che Biagi non era utile a qualcuno e quindi lo hanno abbandonato» Cardinale Ersilio Tonini in collegamento con la trasmissione «AnnoZero», ApCom 9 novembre
Free Burma!




























 


7 novembre 2005

IMMOBILIARISTI E CONDONI

03/08/05. La guardia di finanza e il Fisco hanno cercato d'indagare sulla reale origine e sulla consistenza del patrimonio degli immobiliaristi.Ma anche loro si sono dovuti arrendere di fronte all'uso massiccio di CONDONI,specie quello tombale,concessi negli ultimi anni dal Governo di centrodestra.Lo ammette lo stesso ministero dell'Economia rispondendo a un'interrogazione parlamentare del deputato della Margherita Mario Lettieri.
-)Stefano RICUCCI si e' riparato sotto il condono tombale,la sanatoria non ha pero' cancellato una cartella esattoriale che già gli era stata inviata:evasione da 195533 euro.
-)Danilo Coppola è ricorso sia al condono tombale che alla sanatoria detta "integrativa semplice"
-)Giuseppe Statuto e' ricoso a numerosi condoni fiscali.
Qui' si fermano le informazioni perchè sui capitali fatti rientrare dall'estero sotto lo "scudo fiscale"(altra "genialata" di Tremonti)a termini di legge non è dovuta nessuna comunicazione ne è possibile alcun accertamento!
L'Italia,grazie a questo governo di centrodestra, sta diventando un grande paradiso fiscale per i ricchi e i furbi: fino a quando ci saranno CONDONI si abbasserà sempre di piu' il senso dello Stato e evadere rientrerà nella norma in attesa di una nuova sanatoria...A DISCAPITO DI CHI LE TASSE LE PAGA TUTTE... Fabio




permalink | inviato da il 7/11/2005 alle 23:31 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa



7 novembre 2005

Prodi, l'iraq e il centrodestra....

31/07/05. (sintesi,articolo di Massimo Giannini).
Nel giorno in cui il nostro Parlamento vara un decreto bipartisan(votato da centrodestra e centrosinistra)sul terrorismo Fini e Berlusconi accusano Prodi su un tema particolarmente sensibile in questo momento:il pericolo incombente di attentati contro l'Italia.Dire che Prodi,con le sue dichiarazioni,"giustifica gli attacchi terroristici"e addirittura"incentiva a colpire l'Italia e le nostre truppe" è inammissibile!il centrodestra puo'legittimamente:
-)avversare il merito della posizione espressa da Prodi.
-)puo' essere in disaccordo con la linea dell'Unione di centrosinistra,che ha sempre detto,e anche onestamente votato,no all'invio delle truppe,al di fuori del mandato Onu,e no all'adesione alla guerra unilaterale di Bush.
-)puo' controbattere alla tesi di chi dice che l'attacco a Saddam non centra niente con la lotta al terrorismo.
MA CI SONO DUE COSE CHE IL CENTRODESTRA NON PUO' FARE:
-)La prima è negare un'evidenza. Cioè che,piaccia o no al centrodestra,le nostre truppe non "sono",ma"vengono percepite"(cosi' testualmente affermato da Prodi)come"truppe di occupazione"da strati piu' o meno estesi di opinione pubblica irachena e di fondamentalisti islamici.
-)La seconda cosa che la Casa delle Libertà non puo' fare,e questa è infinitamente piu' grave,è imputare queste posizioni espresse da Prodi la respionsabilità preventiva di qualunque attentato dovesse verificarsi,nel prossimo futuro,a Nassiriya,o sul nostro territorio.Questa è oggettivamente un'infamia,una miserabile strumentalizzazione,un meschino argomento da campagna elettorale,purtroppo giocata sulla vita o sulla morte delle persone.
In Europa,a questa bassezza non è arrivato nessuno,nemmeno la destra di Aznar,che anche sul sangue della stazione di Madrid ha perso le elezioni.
Se in passato la modernità e' stata una colossale impresa di imborghesimento del barbaro,oggi la lotta al terrorismo può anche produrre il fenomeno inverso:l'imbarbarimento del borghese.Nella politica italiana,purtroppo,questa deriva sembra già cominciata. Fabio




permalink | inviato da il 7/11/2005 alle 18:34 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa



7 novembre 2005

Adriano Galliani...

29/07/05. CONFLITTO DI INTERESSI. Incredibile quello che sta accadendo in questi giorni nel mondo del pallone(uno dei tanti scandali), la Lega calcio sta trattando la vendita dei diritti televisivi, chi è il Presidente della Lega Calcio? ADRIANO GALLIANI. Mediaset e Rai si contendono questi diritti ma in Mediaset chi siede nel Consiglio di amministrazione? ADRIANO GALLIANI.
Il conflitto di interessi è l'unificazione in una sola persona di due poteri che il mercato prima di tutto, poi la logica e la decenza, vorrebbero separati.Solo che ripetere questa verità è diventato un patetico e inutile ritornello: l'aspetto più inquietante della faccenda, a ben vedere, non è tanto lo scandalo, quanto la totale assuefazione fino a trasformarlo in rassegnata routine,in uno dei tanti episodi avvilenti della anormalissima normalità italiana.
Che Galliani tratta(anche) con Galliani(Mediaset) la delicatissima questione dei diritti TV(Ci sono in gioco milioni di euro di incassi tra sponsor e ritorni di immagine), e quando parla con la Rai è pur sempre nell'inconcepibile status di concorrente che propone e concedente, in altra veste.
E' ripugnante che i due Adriano Galliani,quello del calcio e quello della TV,continuano a stringere affari,si spera che il Tribunale intervenga e giustizia sia fatta.
Questo è il primo capitolo di una serie di conflitti di interesse che trattero' nella anormalissima normalità italiana. Fabio




permalink | inviato da il 7/11/2005 alle 16:48 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa



7 novembre 2005

IL GOVERNO TAGLIA I FONDI PER L'AIDS

18/07/05. I soldi scarseggiano e il Governo taglia le spese dove può. Ma il fatto negativo è che i fondi già destinati sono in parte già stati spesi per altri "impegni inderogabili assunti nel corso dell'anno",prima fra tutte IL RIFINANZIAMENTO DELLA GUERRA IN IRAQ. Così l'Italia,fra i tanti tagli alle spese,non salda il finanziamento nel 2004 al Fondo Globale per la lotta all'AIDS istituito nel G8 del 2001. In base all'accordo fra le 8 nazioni piu' industrializzate al mondo ogni Stato deve versare 100 milioni all'anno, il Governo italiano e' l'unico a non aver mantenuto tale impegno. Per capire gli effetti reali di cio', basta un calcolo: la terapia anti-retrovirale annuale per un malato di AIDS nei Paesi in via di sviluppo costa fra i 250 e i 600 dollari,far mancare milioni di dollari significa condannare a morte migliaia di persone....ma la guerra in Iraq per questo Governo ha una priorità maggiore..... Fabio




permalink | inviato da il 7/11/2005 alle 15:45 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa



7 novembre 2005

MAFIA...

16/07/05. Alcuni giorni fa sono state depositate le motivazioni con cui il fondatore di Forza Italia,Marcello Dell'Utri,è stato condannato a 9 anni per associazione mafiosa. Tra le motivazioni (1768 pagine) ne spiccano alcune davvero interessanti:
-)"Ha rafforzato Cosa Nostra e la sua condotta è stata quella di fare da tramite tra gli interessi della mafia e quelli di Berlusconi)".
-)"La pluralità dell'attività posta in essere da Dell'Utri,per la rilevanza causale espressa,ha costituito un concreto,volontario,consapevole,specifico e prezioso contributo al mantenimento,consolidamento e rafforzamento di Cosa Nostra,alla quale è stata,tra l'altro offerta l'opportunità,sempre con la mediazione di Dell'Utri,di entrare in contatto con importanti ambienti dell'economia e della finanza,così agevolando nei suoi fini illeciti,sia meramente economici che politici".
Nelle quasi 1800 pagine è stata ricostruita la carriera di Dell'Utri da giovane Laureato in giurisprudenza a impiegato in un istituto di credito,da "collaboratore dell'amico Berlusconi" a amministratore di un'impresa del gruppo facente parte ai Rapisarda. "Ideatore e creatore della fortunata concessionaria di pubblicità Publitalia,polmone finanziario della Finvest",organizzatore"del nascente movimento politico denominato Forza Italia".Si adopera per l'assunzione di Vittorio Mangano(condannato anch'esso per mafia) presso la villa di Arcore di Berlusconi ottenendo l'avvallo di Stefano Bontante e Girolamo Teresi,all'epoca due degli uomini d'onore più importanti di Cosa Nostra...
Ora le domande che mi vengono sono tante ma le lascio alla mente di ognuno,spero solo che in futuro,come chiede anche il Presidente della Repubblica,ci sià una maggiore pluralità di informazione(cosa impossibile attualmente)per informare davvero il popolo italiano..... Fabio




permalink | inviato da il 7/11/2005 alle 15:44 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa



7 novembre 2005



14/07/05. Oggi, leggendo la notizia dell'estensione del diritto di voto amministrativo agli immigrati regolari a Torino, mi sono compiaciuto di questa iniziativa trovandola come un notevole deterrente al fondamentalismo islamico. Se questo esempio sarà seguito sia a livello locale che a livello nazionale che su scala europea, il fondamentalismo troverebbe sempre meno radici, combattuto da un'integrazione delle comunità straniere. L'integrazione è la migliore arma contro i fautori dello "scontro tra civiltà" perche' grazie ad essa si elimina la differenza culturale, razziale, religiosa e si apprende dalle diversità; e ,cosa fondamentale, l'estensione dei diritti comparta sempre un'estensione dei doveri...La stragrande maggioranza dei mussulmani che vivono in Europa non si sente carnefice quando avviene un attentato ma vittima e quando i terroristi si sentiranno rifiutati, odiati nel loro "stesso mondo" per merito dell'integrazione fra i popoli, sarà la loro fine... senza inutili spargimenti di sangue.... Fabio




permalink | inviato da il 7/11/2005 alle 15:39 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa



7 novembre 2005

GUERRA....

28/07/05. "E' un'eresia moderna, in Inghilterra, in Italia e negli Usa, dire che la guerra in Iraq è responsabile degli attacchi terroristici in atto. Certo, la Guerra non giustifica affatto questi atti, ma è un insulto all'intelligenza sostenere che l'invasione dell'Iraq non ha attizzato le fiamme del terrorismo". JOHN LE CARRE'("LE MONDE"). Fabio




permalink | inviato da il 7/11/2005 alle 14:36 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa


sfoglia            dicembre
 


Ultime cose
Il mio profilo



GIRO DELL'ITALIA NUOVA DI VELTRONI
VIRGILIO NOTIZIE
WOLONTARI PARTITO DEMOCRATICO
PARTITO DEMOCRATICO
IL SOLE 24 ORE
ITALIA NOSTRA
Feltrinelli
REPUBBLICA.IT
La Stampa
BEPPE GRILLO
Corriere
ANSA
Amnesty
Emergency
Libera.it
Articolo21
Promiseland.it
Legambiente
WWF
FAI
GOVERNO
Psiche e Soma
Sampdoria
Rinascitanazionale


Blog letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom