.
Annunci online

  LopinionediFabio [ Sito di opinioni politiche personali.. ]
         

Ricerca personalizzata

Per non dimenticare chi ha ordinato l'EDITTO BULGARO (Silvio Berlusconi) e chi l'ha eseguito (IL CDA RAI nominato da tutto il centrodestra): «Quest’uomo lo hanno ucciso: è stato un ostracismo. Non c’è spiegazione per questo modo di agire. Il “Fatto” resterà come esempio classico nella storia della tv pubblica. La Rai cancellandolo ha perso di stima. A Biagi hanno teso un tranello, e parlo come amico di Enzo ma anche come uomo che conosce la realtà. La verità è che Biagi non era utile a qualcuno e quindi lo hanno abbandonato» Cardinale Ersilio Tonini in collegamento con la trasmissione «AnnoZero», ApCom 9 novembre
Free Burma!




























 


28 dicembre 2005

CHE DISGUSTO! Ora dovrà tacere..Peccato che non lo farà e i TG non daranno il risalto che merita..

''Questa storia delle leggi ad personam è un’infamia'', ha ringhiato Silvio Berlusconi nella agitata conferenza stampa di fine anno del presidente del consiglio. Puntuale, quattro giorni dopo, arriva la smentita. A fornirla sono le motivazioni della sentenza di assoluzione di fine settembre nel processo All Iberian depositate ora dai giudici milanesi.
Berlusconi e i tre manager Fininvest Giancarlo Foscale, Ubaldo Livolsi, e Alfredo Zuccotti sono stati prosciolti dalle accuse di falso in bilancio e false attestazioni alla società di revisione perché il fatto in esame non risulta più previsto dalla legge come reato. Il processo, iniziato nel 2000 come stralcio del precedente processo per finanziamento illecito al Psi di Bettino Craxi, (conclusosi con una condanna e poi un annullamento per sopravvenuta prescrizione) è stato in sostanza inficiato dalla legge sulla depenalizzazione del falso in bilancio votata nei primi 100 giorni del governo di centrodestra e ora difesa a colpi di fiducia nel dibattito sulla legge di riforma del risparmio.
Il Tribunale, si legge ora nella sentenza dei giudici milanesi, non è stato in condizione di potersi pronunciare «sulla sussistenza dei fatti di causa e sulla loro riferibilità soggettiva», ovvero su accuse e accusati, in quanto in ragione dell'intervenuta modifica normativa, il dibattimento si è arrestato alla fase delle richieste di prove del Pubblico ministero. Poi tutto si è dovuto arrestare: impossibile procedere contro un reato che non esiste. Peccato che a deciderlo sia stato l’imputato:SILVIO BERLUSCONI! Fabio.




permalink | inviato da il 28/12/2005 alle 2:26 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (11) | Versione per la stampa


sfoglia     novembre        gennaio
 


Ultime cose
Il mio profilo



GIRO DELL'ITALIA NUOVA DI VELTRONI
VIRGILIO NOTIZIE
WOLONTARI PARTITO DEMOCRATICO
PARTITO DEMOCRATICO
IL SOLE 24 ORE
ITALIA NOSTRA
Feltrinelli
REPUBBLICA.IT
La Stampa
BEPPE GRILLO
Corriere
ANSA
Amnesty
Emergency
Libera.it
Articolo21
Promiseland.it
Legambiente
WWF
FAI
GOVERNO
Psiche e Soma
Sampdoria
Rinascitanazionale


Blog letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom