.
Annunci online

  LopinionediFabio [ Sito di opinioni politiche personali.. ]
         

Ricerca personalizzata

Per non dimenticare chi ha ordinato l'EDITTO BULGARO (Silvio Berlusconi) e chi l'ha eseguito (IL CDA RAI nominato da tutto il centrodestra): «Quest’uomo lo hanno ucciso: è stato un ostracismo. Non c’è spiegazione per questo modo di agire. Il “Fatto” resterà come esempio classico nella storia della tv pubblica. La Rai cancellandolo ha perso di stima. A Biagi hanno teso un tranello, e parlo come amico di Enzo ma anche come uomo che conosce la realtà. La verità è che Biagi non era utile a qualcuno e quindi lo hanno abbandonato» Cardinale Ersilio Tonini in collegamento con la trasmissione «AnnoZero», ApCom 9 novembre
Free Burma!




























 


14 marzo 2008

Le differenza tra PD e PDL in politica estera? Berlusconi ci vuol far tornare in Iraq! ...E un illuminato Michele Serra sul ritorno ai valori della destra e della sinistra!


Ho sempre detto e sostenuto che Partito democratico e popolo delle libertà di berlusconi hanno una politica totalmente differente e oggi si è avuta la conferma anche in politica estera. Cosa ha sostenuto l''ex ministro della Difesa Antonio Martino? Ritiro dei soldati dal Libano e ridispiegamento militare in Afghanistan e in Iraq. AVETE CAPITO BENE, IL CENTRODESTRA VUOLE IL RITORNO IN IRAQ!!!
Con il centrosinistra si sono ottenuti tre risultati fondamentali in politica estera
1) Ritiro dall'Iraq e successo nella missione di pace in libano
2) la vittoria della moratoria sulla pena di morte grazie anche ai radicali
3) centralità della visione europea e non più filo-bush come il governo berlusconi
Ora questi pilastri sono messi in discussione dalla destra che ha un programma ttalmente diverso... Altro motivi per votare!

Ps: vi propongo un illuminato Michele Serra sulle differenza tra destra e sinistra.

Destra un po’ più pessimista e severa, e anche un po’ più vecchiotta. Sinistra un po’ più ottimista e speranzosa, e anche un po’ più giovane: i sondaggi (per quello che contano) dicono che il voto dei diciottenni è sensibilmente spostato a sinistra, come nei remoti anni Sessanta e Settanta. Destra un po’ più realista: Gianfranco Fini dubita che gli americani siano abbastanza liberi da pregiudizi per eleggere un nero alla Casa Bianca. Sinistra più propensa a illudersi: Obama, dice Veltroni, ce la può fare.
La campagna elettorale italiana, dopo un paio di decenni in cui il gioco delle parti era assurdamente invertito, finalmente ci restituisce un’idea di destra e di sinistra più vicina a come l’avevamo fisiologicamente conosciuta. Sono anni che sogno una destra severa e asciutta come quella che votava mio padre, piuttosto che la destra fanfarona e demagogica di Berlusconi. E sono anni che sogno una sinistra più ingenua e avventurosa, che parli di "futuro" e di "nuovo" senza paura di prendere le cantonate che toccano – inevitabilmente – agli illusi. A che serve la sinistra – nella storia – se non a illudersi che gli uomini (perfino Calearo) possano migliorare?




permalink | inviato da lopinionedifabio il 14/3/2008 alle 19:3 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (5) | Versione per la stampa


sfoglia     febbraio        aprile
 


Ultime cose
Il mio profilo



GIRO DELL'ITALIA NUOVA DI VELTRONI
VIRGILIO NOTIZIE
WOLONTARI PARTITO DEMOCRATICO
PARTITO DEMOCRATICO
IL SOLE 24 ORE
ITALIA NOSTRA
Feltrinelli
REPUBBLICA.IT
La Stampa
BEPPE GRILLO
Corriere
ANSA
Amnesty
Emergency
Libera.it
Articolo21
Promiseland.it
Legambiente
WWF
FAI
GOVERNO
Psiche e Soma
Sampdoria
Rinascitanazionale


Blog letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom