.
Annunci online

  LopinionediFabio [ Sito di opinioni politiche personali.. ]
         

Ricerca personalizzata

Per non dimenticare chi ha ordinato l'EDITTO BULGARO (Silvio Berlusconi) e chi l'ha eseguito (IL CDA RAI nominato da tutto il centrodestra): «Quest’uomo lo hanno ucciso: è stato un ostracismo. Non c’è spiegazione per questo modo di agire. Il “Fatto” resterà come esempio classico nella storia della tv pubblica. La Rai cancellandolo ha perso di stima. A Biagi hanno teso un tranello, e parlo come amico di Enzo ma anche come uomo che conosce la realtà. La verità è che Biagi non era utile a qualcuno e quindi lo hanno abbandonato» Cardinale Ersilio Tonini in collegamento con la trasmissione «AnnoZero», ApCom 9 novembre
Free Burma!




























 


5 maggio 2006

IRAQ, la missione degli sprechi, pochi aiuti agli iracheni e il terrorismo che aumenta...GRAZIE CENTRODESTRA!

Doveva essere una missione umanitaria invece a Nassiriya si è speso di più per gli 007 che nel sostegmo agli iracheni. CENTO MILIONI di euro di spese militare per ogni MILIONE di aiuti, sono i dati pubblicati sul sito dello Stato maggiore della Difesa. La missione in IRAQ è finora costata ben 1900 MILIONI DI EURO pari cioè a 3.500.000.000.000 lire (per chi non avesse capito 3500 miliardi di lire); e di questi soldi solo 16 milioni di euro, si 1900 milioni sono stati destinati agli aiuti umanitari.

QUESTA NON E’ UNA SPEDIZIONE DI PACE MA UNA SPEDIZIONE DI GUERRA! E pagata con le tasche di noi contribuenti….. Fabio.

Ps: nel mio ponente ligure, per l’ennesima volta, risultano indagati un sindaco di Forza Italia (Lorenzo Barla), un ex assessore regionale di centrodestra(Piero Giardino) e un neo deputato dell’UDC (Vittorio Adolfo) per TANGENTI.. Quando questa roccaforte di centrodestra, dove dominano gli uomini di Scajola, capirà che l’interesse di tutti è molto più importante dei favori personali, della speculazione e della corruzione faremo tutti un bel passo in avanti… Fabio.




permalink | inviato da il 5/5/2006 alle 16:20 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (12) | Versione per la stampa



2 gennaio 2006

Armi si, armi no. LE AUTOSMENTITE DEL LUNEDI' n.4

"Credo che ormai in Iraq non ci siano più armi di distruzione di massa" (16-10-2002). "Non ho mai detto che Saddam non ha armi di distruzione di massa. Dico solo che ha avuto il tempo di distruggerle o di metterle da qualche altra parte" (17-10-2002).
Avrà ricevuto la telefonata di Bush?! Fabio.
ps: dedicato a Zona Franca, giustamente mi ha ricordato che è lunedì, il giorno delle autosmentite! :-)




permalink | inviato da il 2/1/2006 alle 17:28 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (38) | Versione per la stampa



26 dicembre 2005

LE AUTOSMENTITE n. 3

Sperando che tutti voi abbiate passato un felice Natale, come ogni lunedi', pubblico un'autosmentita del Premier che sicuramente contribuisce a non accrescere il nostro prestigio.
PRIMA DELLA GUERRA IN IRAQ:

Guerra senza Onu. "Se Saddam non cede, l'attacco sarà a gennaio e sarebbe inutile una seconda risoluzione come chiede la Francia, sarebbe un nonsenso" (14-9-2002). "Siamo per una risoluzione dell'Onu che dia termini precisi a Saddam e stabilisca l'intervento militare se Saddam non dovesse accettare la risoluzione" (25-9-2002). "Con realismo bisogna dire che non c'è alternativa alle due risoluzioni dell'Onu " (16-10-2002).




permalink | inviato da il 26/12/2005 alle 15:56 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (11) | Versione per la stampa



12 dicembre 2005

SCONTRO DI CIVILTA'..LE AUTOSMENTITE: n. 1

Da oggi inauguro una striscia che porterò avanti ogni lunedì dove verranno pubblicate una per una tutte le dichiarazioni fatte da Silvio Berlusconi e smentite da lui stesso poco dopo. Con conseguente brutta figura dell'Italia agli occhi del mondo......

 "Noi dobbiamo essere consapevoli della superiorità della nostra civiltà... Dobbiamo evitare di mettere le due civiltà, quella islamica e quella nostra sullo stesso piano... La nostra civiltà deve estendere a chi è rimasto indietro di almeno 1.400 anni nella storia i benefici e le conquiste che l'Occidente conosce." (26-9-2001). Poi di fronte alla richiesta di scuse presentata da una serie di governi arabi dice al giornale 'Asharq al-Awsat':"Perché dovrei scusarmi? Per qualche cosa che non ho detto? Non ho detto nulla di sbagliato, loro (alcuni giornalisti, ndr) mi hanno fatto dire qualche cosa che non ho detto". (2-10-2001)




permalink | inviato da il 12/12/2005 alle 19:48 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (27) | Versione per la stampa



7 novembre 2005

Prodi, l'iraq e il centrodestra....

31/07/05. (sintesi,articolo di Massimo Giannini).
Nel giorno in cui il nostro Parlamento vara un decreto bipartisan(votato da centrodestra e centrosinistra)sul terrorismo Fini e Berlusconi accusano Prodi su un tema particolarmente sensibile in questo momento:il pericolo incombente di attentati contro l'Italia.Dire che Prodi,con le sue dichiarazioni,"giustifica gli attacchi terroristici"e addirittura"incentiva a colpire l'Italia e le nostre truppe" è inammissibile!il centrodestra puo'legittimamente:
-)avversare il merito della posizione espressa da Prodi.
-)puo' essere in disaccordo con la linea dell'Unione di centrosinistra,che ha sempre detto,e anche onestamente votato,no all'invio delle truppe,al di fuori del mandato Onu,e no all'adesione alla guerra unilaterale di Bush.
-)puo' controbattere alla tesi di chi dice che l'attacco a Saddam non centra niente con la lotta al terrorismo.
MA CI SONO DUE COSE CHE IL CENTRODESTRA NON PUO' FARE:
-)La prima è negare un'evidenza. Cioè che,piaccia o no al centrodestra,le nostre truppe non "sono",ma"vengono percepite"(cosi' testualmente affermato da Prodi)come"truppe di occupazione"da strati piu' o meno estesi di opinione pubblica irachena e di fondamentalisti islamici.
-)La seconda cosa che la Casa delle Libertà non puo' fare,e questa è infinitamente piu' grave,è imputare queste posizioni espresse da Prodi la respionsabilità preventiva di qualunque attentato dovesse verificarsi,nel prossimo futuro,a Nassiriya,o sul nostro territorio.Questa è oggettivamente un'infamia,una miserabile strumentalizzazione,un meschino argomento da campagna elettorale,purtroppo giocata sulla vita o sulla morte delle persone.
In Europa,a questa bassezza non è arrivato nessuno,nemmeno la destra di Aznar,che anche sul sangue della stazione di Madrid ha perso le elezioni.
Se in passato la modernità e' stata una colossale impresa di imborghesimento del barbaro,oggi la lotta al terrorismo può anche produrre il fenomeno inverso:l'imbarbarimento del borghese.Nella politica italiana,purtroppo,questa deriva sembra già cominciata. Fabio




permalink | inviato da il 7/11/2005 alle 18:34 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa



7 novembre 2005

GUERRA....

28/07/05. "E' un'eresia moderna, in Inghilterra, in Italia e negli Usa, dire che la guerra in Iraq è responsabile degli attacchi terroristici in atto. Certo, la Guerra non giustifica affatto questi atti, ma è un insulto all'intelligenza sostenere che l'invasione dell'Iraq non ha attizzato le fiamme del terrorismo". JOHN LE CARRE'("LE MONDE"). Fabio




permalink | inviato da il 7/11/2005 alle 14:36 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa


sfoglia     gennaio       
 


Ultime cose
Il mio profilo



GIRO DELL'ITALIA NUOVA DI VELTRONI
VIRGILIO NOTIZIE
WOLONTARI PARTITO DEMOCRATICO
PARTITO DEMOCRATICO
IL SOLE 24 ORE
ITALIA NOSTRA
Feltrinelli
REPUBBLICA.IT
La Stampa
BEPPE GRILLO
Corriere
ANSA
Amnesty
Emergency
Libera.it
Articolo21
Promiseland.it
Legambiente
WWF
FAI
GOVERNO
Psiche e Soma
Sampdoria
Rinascitanazionale


Blog letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom