.
Annunci online

  LopinionediFabio [ Sito di opinioni politiche personali.. ]
         

Ricerca personalizzata

Per non dimenticare chi ha ordinato l'EDITTO BULGARO (Silvio Berlusconi) e chi l'ha eseguito (IL CDA RAI nominato da tutto il centrodestra): «Quest’uomo lo hanno ucciso: è stato un ostracismo. Non c’è spiegazione per questo modo di agire. Il “Fatto” resterà come esempio classico nella storia della tv pubblica. La Rai cancellandolo ha perso di stima. A Biagi hanno teso un tranello, e parlo come amico di Enzo ma anche come uomo che conosce la realtà. La verità è che Biagi non era utile a qualcuno e quindi lo hanno abbandonato» Cardinale Ersilio Tonini in collegamento con la trasmissione «AnnoZero», ApCom 9 novembre
Free Burma!




























 


22 giugno 2007

Per ridurre i costi della politica è giusto che tutti si riducano o rinuncino allo stipendio? Di Michele Serra..

È bello che alcuni sindaci facoltosi, come la signora Moratti, rinuncino allo stipendio per ridurre i costi della politica. Si tratta del classico "bel gesto" che fa parte delle migliori tradizioni delle classi abbienti. (Anche se Carlo Porta, gran poeta e gran milanese, prendeva atrocemente per i fondelli le dame beneficienti). Basta che non diventi una regola: perché un sindaco, anzi un "city manager" come direbbe la signora Moratti, è in genere una persona che fa un lavoro difficile, di grande responsabilità, e si fa un mazzo tanto. E non si vede davvero perché, in un paese in cui i manager privati guadagnano uno sfracello di quattrini e a volte dissestano le aziende e mettono sul lastrico i lavoratori, siano proprio i manager pubblici a dover rinunciare a stipendi che, almeno nel caso dei sindaci, sono la quarta o quinta parte di quello che si intasca un qualunque capitano d’azienda. La politica dovrebbe sì snellire i ranghi, abolire alcuni ridicoli privilegi castali, tenere a distanza incapaci e parassiti. Ma dovrebbe, anche, premiare la bravura attirando i capaci e gli intelligenti, che non sempre hanno la possibilità di rinunciare allo stipendio, e in genere, al contrario, ne hanno bisogno. La politica fatta dai soli ricchi, che si possono permettere il lusso di farla, non è molto democratica.

PS: accolgo con soddisfazione l'abbattimento a Casalnuovo di 230 mila metri cubi di edifici, 81 palazzi e 450 appartamenti. Il Governo ha mantenuto la promessa: l'abusivismo è un'emergenza nazionale che va affrontata con la massima determinazione ha detto il Ministro Verde Pecoraro Scanio.




permalink | inviato da lopinionedifabio il 22/6/2007 alle 14:3 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (7) | Versione per la stampa



31 marzo 2007

"GIORNATE DEL SOLE": Informazioni utili su come risparmiare energia e tagliare la bolletta...

Di risparmio energetico e di fonti d'energia rinnovabile si sente parlare sempre più spesso, spesso si hanno però ancora delle idee confuse sull'argomento. Segnalo quindi l'iniziativa di ambientalisti, consumatori ed Enel che si sono uniti per dar via ad una campagna informativa, con l'obiettivo di promuovere la cultura dell'efficienza energetica e l'uso delle fonti rinnovabili, delle "Giornate del Sole", l'evento interesserà 25 città sparse su tutto il territorio nazionale. A partire da fine marzo fino a settembre (2007) verranno fornite informazioni utili su come risparmiare energia e tagliare la bolletta senza rinunciare ai comfort della vita moderna, con un occhio di riguardo anche verso l'ambiente.Presso i vari stand saranno fornite informazioni e distribuite due guide pratiche, una relativa al risparmio energetico, l'altra sul fotovoltaico e solare termico. Tutti i partecipanti avranno inoltre la possibilità di vedere da vicino come funzionano i pannelli fotovoltaici e quelli per il solare termico.
Stiamo subendo numerosi cambiamenti climatici dovuti principalmente all'uomo, è utile che tutti si impegnino e trovino soluzioni per aver cura del nostro Sistema. Ricordo, anche se è banale dirlo, che petrolio, gas e carbone non sono fonti energetiche illimitate. Ridurne il consumo è un dovere di tutti. Il risparmio energetico e l'utilizzo delle fonti rinnovabili sono la strada migliore per consegnare alle generazioni future un Pianeta ancora sano e vivibile.
Fabio.
per saperne di più: http://www.giornatedelsole.it/home1.php


 




permalink | inviato da il 31/3/2007 alle 15:48 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (8) | Versione per la stampa



17 gennaio 2007

UN GOVERNO PRO AMBIENTE... anche se per il 2008 va fatto ancora di piu'.....

Il fenomeno del riscaldamento globale è ormai un fatto tangibile. Preoccupante a maggior ragione per l’Italia, che, alle latitudini meridionali del vecchio continente, è tra i Paesi Europei più esposti ai danni causati dai mutamenti climatici.
Il rapporto presentato dalla della Commissione europea a Bruxelles sottolinea lo scarso impegno del nostro Paese nel campo delle energie rinnovabili. Dal 1997 ad oggi, infatti, il contributo delle energie rinnovabili invece che aumentare è diminuito, passando dal 16% del 1997(GOVERNO Prodi) al 15,3%(GOVERNO Berlusconi) di oggi (ben lontano dall'obiettivo del 25% a cui dovrebbe giungere entro il 2010).
-)Una situazione di grave "deficit ambientale", che il governo ha deciso di affrontare introducendo nella legge finanziaria 2007 misure e finanziamenti per avvicinarsi agli standard europei.I provvedimenti più significativi rivolti agli impegni di Kyoto prevedono
a)l’istituzione di un fondo per finanziare misure di riduzione delle emissioni dei gas serra, destinati ad attivare una rete di finanziamenti per alcuni miliardi di euro.Le risorse destinate al fondo ammontano a 600 milioni di euro nel triennio 2007-2009.
b)lo stanziamento di 75 milioni di euro in tre anni per l’educazione, l’informazione e la cooperazione internazionale in ambito ambientale.
c)E proprio con l’obiettivo di migliorare l’efficienza e il risparmio dell’energia vengono varate una serie di misure dalle quali dovrebbe trarre beneficio sia l’ambiente che il portafoglio:

  • fondo per l’incentivazione di edifici ad altissima efficienza;
  • agevolazioni fiscali per la riqualificazione energetica degli edifici;
  • contributi per frigoriferi ad alta efficienza (detrazione fiscale fino a 200 euro per ogni apparecchio acquistato nel 2007 );
  • interventi sulla fiscalità energetica per finalità sociali;
  • incentivi alla eliminazione di auto inquinanti e l’acquisto di auto ecologiche;
  • agevolazioni fiscali per chi sceglie lampade fluorescenti;
  • incentivazioni per carburanti ecocompatibili.
  • d)Anche la difesa del patrimonio naturale ha ottenuto l’attenzione che merita:730 milioni di euro in tre anni stanziati per sicurezza del territorio, 265 milioni destinati alla bonifica di siti inquinati, 208 milioni per parchi ed aree protette e 9 milioni di euro in più in tre anni per la demolizione di opere abusive nelle aree naturali protette.
    e)Viene introdotto il “principio di rivalsa” da parte dello Stato verso enti locali inadempienti alle norme europee e verso chi inquina il territorio, con il potenziamento del Comando dei Carabinieri per la Tutela dell’Ambiente e l’istituzione di una struttura per la lotta alle ecomafie.
    f)L’impegno a livello urbano prosegue con gli interventi per la mobilità sostenibile (270 milioni di euro in tre anni) e con severi vincoli per la raccolta differenziata dei rifiuti (le Regioni dovranno garantire sul proprio territorio una raccolta differenziata pari al 40% entro il 2007, al 50% entro il 2009, al 60% entro il 2011).
    Mi sembrano tutti buoni provvedimenti ma lascio a chi legge il compito di giudicare....
    Fabio.




    permalink | inviato da il 17/1/2007 alle 14:30 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (7) | Versione per la stampa



    30 ottobre 2006

    AMBIENTE: Danni dello smog(polveri sottili) e rimedi della politica...

    Secondo l'ORGANIZZAZIONE MONDIALE DELLA SANITA' lo smog ogni anno uccide 2milioni di persone nel mondo. In Italia, tra il 2002 e il 2004 in 13 città italiane si sono registrate 8220 vittime. Cresce il rischio di tumore ai polmoni.
    Fortunatamente l'Europa non rinuncia alla battaglia contro lo smog sanzionando le città europee e gli Stati che non parametri riguardo alla concetrazione di PM10
    Ma cosa fanno nello specifico per combattere lo smog?
    -)A Londra vi è già un biglietto di ingresso per tutte le auto ma nei prossimi giorni chi entra a Londra a bordo di un SUV pagherà una maggiorazione del 200% al giorno. Queste norme hanno portato a un incremento del 72% in 4 anni di biciclette circolanti. BEN FATTO..
    -)Lo Stato della California ha intentato una causa contro le principali compagnie automobilistiche accusate all'impennarsi dell'effetto serra. A New York sono entrati in servizio i taxy giallo-verdi con batterie al litio. C'è però da dire che gli USA sono la nazione di gran lunga più inquinante al mondo con BUSH che non vuol firmare il protocollo di Kioto.
    -)Il nord europa spicca rispetto al centro-sud europa per la salubrità dell'aria; vi è si una minore densità abitativa ma anche normative strigenti contro deforestazione e inquinamento.
    -)Parigi sta facendo notevoli progressi, ha approvato un "piano di lotta contro i cambiamenti climatici" che sta portando a un contenimento del traffico urbano e riduzione di emissioni inquinanti da riscaldamento.
    -)E IN ITALIA? Il trentino(centrosinistra) è la regione più attiva, ha anche una società che ha mezzi la pulizia dei cassonetti grazie a un sistema idraulico all'avanguardia. Il Piemonte (centrosinistra), che condivide con la Lombardia (centrodestra) il triste primato dell'inquinamento urbano, sta per adottare misure drastiche: nei giorni feriali, in tutti i comuni con piu di 20.000 abitanti vi sarà un blocco delle auto euro 0 e 1 e dei ciclomotori euro 0: a fronte di ciò i cittadini, in Piemonte, con un reddito inferiore ai 15mila euro potranno usufruire di un bonus per l'acquisto di un'auto nuova pari a 600-1000 euro.
    Fortunatamente con la finanziaria del centrosinistra, nel 2007, viene introdotto un buono Irpef del 55% per incentivare l'acquisto dei nuovi sistemi a condensazione delle caldaie. Incentivi per chi rottama vecchie caldaie e frigo inquinanti e ne acquista di nuovi piu' ecologici. Incentivi anche per chi utilizza energie alternative e installa pannelli solari. Aggiungo che una ricerca di EASY INTERNATIONAL ha rilevato che d'inverno sono le caldaie, ancor piu delle auto, il nemico numero uno della nostra salute quindi ottima è l'iniziativa del Governo Prodi a sostegno delle rottamazioni di caldaie inquinanti.
    Fabio.




    permalink | inviato da il 30/10/2006 alle 19:52 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (16) | Versione per la stampa



    11 dicembre 2005

    MONTREAL, CONFERENZA SUL GLIMA, GLI INUIT:"Gli USA ci condannano a morte!". E COME CI COMPORTIAMO NOI IN ITALIA?

    09/12/05.
    Gli Inuit sono gli aborigeni dell'Artico, sono 40mila e un tempo venivano chiamati eschimesi. Non tollerano l'inurbamento, lo scioglimento dei ghiacci li obbliga sempre piu' a vivere in tende precarie e più fredde dei tradizionali igloo perchè la neve densa e compatta che serve a costruire gli igloo diventa sempre più rara.
    Sfruttando la conferenza sul clima di Montreal gli INUIT denunciano gli USA per non voler firmare il protocollo di Kioto che impone limiti sull'emmissione di anidride carbonica. C'è da dire che 24 senatori americani, 25 economisti fra cui 3 premi nobel hanno firmato un appello perche' imponga limiti alle emissioni di gas serra.
    E il Governo Italiano di centrodestra come si comporta? mantiene una posizione di stallo, tanto che associazioni ambientaliste mondiali consegnano al ministro dell'ambiente italiano Altero Matteoli, in quota ad Alleanza nazionale, l'ironio premio "fossil of the day".
    Mentre i Governi sono in stallo, le amministrazioni locali si muovono con decisione. Negli USA 198 città hanno firmato il protocollo di KYOTO E a Montreal Angelo Bonelli, coordinatore dei VERDI, ha presentato il manifesto della "COALIZIONE DEI VOLENTEROSI IN DIFESA DELLA BIOSFERA", che ha già ricevuto il sostegno di una decina di regioni europee, della rete delle città americane impegnate a difesa del clima e di 17 REGIONI ITALIANE.
    Quali sono le uniche Regioni italiane a non aver aderito all'iniziativa dove si parla del protocollo di kioto come primo passo e di una exit strategy dall'era del petrolio? Le poche Regioni italiane governate dal centrodestra: Sicilia, Lombardia, Veneto e Molise. Fabio




    permalink | inviato da il 11/12/2005 alle 14:45 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (12) | Versione per la stampa


    sfoglia     marzo       
     


    Ultime cose
    Il mio profilo



    GIRO DELL'ITALIA NUOVA DI VELTRONI
    VIRGILIO NOTIZIE
    WOLONTARI PARTITO DEMOCRATICO
    PARTITO DEMOCRATICO
    IL SOLE 24 ORE
    ITALIA NOSTRA
    Feltrinelli
    REPUBBLICA.IT
    La Stampa
    BEPPE GRILLO
    Corriere
    ANSA
    Amnesty
    Emergency
    Libera.it
    Articolo21
    Promiseland.it
    Legambiente
    WWF
    FAI
    GOVERNO
    Psiche e Soma
    Sampdoria
    Rinascitanazionale


    Blog letto 1 volte

    Feed RSS di questo blog Rss 2.0
    Feed ATOM di questo blog Atom