Blog: http://LopinionediFabio.ilcannocchiale.it

Arrivano i DICO... un compromesso utile a dare DIRITTI a chi non ne aveva....

Dall'ultima rilevazione del 2003 le coppie di fatto in Italia sono 564 mila, il 3,9% del totale delle coppie. Un fenomeno in crescita (dieci anni primi, '94-'95, erano l'1,8%).
«Due persone maggiorenni, anche dello stesso sesso, unite da reciproci vincoli affettivi, che convivono e si prestano assistenza e solidarietà materiale e morale, non legate da vincoli di matrimonio, parentela in linea retta, adozione, affiliazione, tutela, curate o amministrazione di sostegno, sono titolari dei diritti e delle facoltà stabiliti dalla presente legge». QUESTA E' LA TRAVE PRINCIPALE DEL DISEGNO DI LEGGE e sono previste pene per false dichiarazioni: si rischia da uno a tre anni di carcere e una multa da 3 mila a 10 mila euro. La dichiarazione che le coppie di fatto faranno davanti all'ufficiale dell'anagrafe sarà «contestuale»
-) Per i figli non cambia nulla (adozioni, riconoscimento, ecc.)
-) ecco invece i DIRITTI che mancavano:
1) EREDITA':  Serviranno almeno 9 anni di convivenza perchè ci sia il diritto alla successione. E' possibile anche una dichiarazione retroattiva.
2) ALIMENTI: servono anche qui' alcuni anni per averli, esattamente 3. L'obbligo di versare gli alimenti, cessa qualora l'avente diritto contragga matrimonio o inizi una nuova convivenza registrata all'anagrafe.
3) AFFITTI: possibilità di subentrare in caso di morte del partner
4) RICONGIUNGIMENTO: anche quì 3 anni per avere il diritto ad avvicinarsi al partner in caso di trasferimeno in altra sede.
5) MALATTIA: gli ospedali, pubblici e privati, regolano l'esercizio del diritto di accesso del convivente per fini di visita e di assistenza nel caso di malattia o ricovero dell'altro convivente.
Ora ci sarà l'esame del Parlamento, mi auguro che il testo non venga stravolto e mi compiaccio, oltre che di una legge che riconosce diritti, del fatto che si è raggiunto un accordo fra cattolici democratici e laici.
Fabio.

Pubblicato il 9/2/2007 alle 17.59 nella rubrica LAICITA'.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web