Blog: http://LopinionediFabio.ilcannocchiale.it

Gesti intimidatori contro la Casa della Memoria di Felicia e Peppino Impastato...Lo Stato non lasci solo chi si batte contro la MAFIA!

In questi giorni vi sono stati una serie di episodi riportati marginalmente solo da Repubblica e dal sito alice.it. Domenica e lunedì notte vi sono stati gesti intimidatori contro l'associazione 'Casa della Memoria' di Felicia e Peppino Impastato. Sono state rinvenute bottiglie di acido e liquido corrosivo il cui contenuto è stato sparso sulle pareti e all'ingresso dell'immobile in cui visse Peppino Impastato ucciso nel 1978 da boss mafiosi perchè "accusato" di essere comunista e lottare contro la mafia. Sono arrivati subito gli attestati di solidarietà di Prodi, Marini, Bertinotti e da tutti i partiti politici ma mi preme ricordare che il Presidente della Repubblica concluderà la sua visita palermitana nel ricordo delle vittime cadute per mano mafiosa e venerdì 15 giugno asi recherà nel Giardino della Memoria di via Ciaculli, il sito confiscato alla mafia gestito dal Gruppo siciliano dell'Unci-Unione nazionale cronisti italiani e dalla sezione distrettuale dell'Associazione nazionale magistrati. Per l'occasione saranno piantati alberi e collocati targhe a ricordo dei magistrati Giovanni e Francesca Morvillo, degli agenti di polizia Antonio Montinaro, Vito Schifani e Rocco Di Cillo, del segretario regionale del Pci, Pio La Torre, e dell'autista Rosario Di Salvo, delle vittime di Portella delle Ginestre e di Peppino Impastato.Napolitano inoltre incontrerà i familiari di tante altre vittime oltre quelle per le quali è stata dedicata la manifestazione. Sarei grato al Presidente della Repubblica se ricordasse anche la figura di Peppino Impastate e a chi non conosce la sua storia consigglio il film I CENTO PASSI
Fabio.

Pubblicato il 13/6/2007 alle 13.53 nella rubrica INFORMAZIONE.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web