Blog: http://LopinionediFabio.ilcannocchiale.it

PDL, ma da che pulpito parlate?



Io trovo che le primarie siano un metodo democratico e di partecipazione e ad esse può partecipare chiunque si riconosca in un partito. Poi saranno gli elettori a scegliere. Ma perchè la destra non le fa? sarà perchè ha un padrone?
Vi invito a leggere questa amaca di michele Serra e invito la gente di centrosinistra ad iniziare ad essere meno critici con se stessi:
MICHELE SERRA: Sui giornali di destra si sghignazza parecchio sull’autocandidatura di Alba Parietti a non si sa quali primarie di non si sa quale Partito democratico. Il sarcasmo è legittimo, ma un po’ rozzo. Forse sarebbe meglio temperato se gli stessi giornali, nel tempo, si fossero esercitati sui tanti precedenti casi a disposizione: dalla signora Carlucci alla signora Gardini alla signora Carfagna, il centrodestra pullula di donne di spettacolo approdate al potere per diretta concessione regale, e senza neanche passare dal vaglio delle primarie. Considerare "una farsa" la discesa in campo della signora Parietti può essere materia di dibattito, a patto che ci si sia formata un’opinione a partire dal nutrito cast di ragazze copertina che la destra ha fin qui assemblato. Di più, se c’è un copyright sulla definitiva commistione e confusione tra politica e spettacolo, tra televisione e potere, tra sex-appeal e cosa pubblica, questo è di Silvio Berlusconi. Non è sportivo, non è elegante e non è neanche utile deridere l’avversario per usi e costumi già abbondantemente adottati in casa propria. È la vecchia storia della pagliuzza e della trave. Ma è anche la nuova storia dell’impari severità con la quale la sinistra giudica se stessa, e la destra giudica solo la sinistra.


Pubblicato il 7/1/2009 alle 20.11 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web